/Regolamento Pruning Contest
Regolamento Pruning Contest2019-12-03T16:42:53+00:00

Regolamento Pruning Contest 29 Febbraio 2020
Borgo San Felice – Calstenuovo Berardenga (SI)

Articolo 1
La competizione è aperta ai maggiorenni di tutte le nazionalità: lavoratori agricoli e agricoltori che praticano la potatura delle viti, uomini e donne, compresi pensionati, apprendisti e persone in cerca di lavoro.

Articolo 2
La quota di iscrizione per ogni competizione è fissata a:

60 € (IVA compresa) partecipazione alla gara singola (1 concorrente);

180 € (IVA compresa) partecipazione alla gara a squadre (3 concorrenti).

Articolo 3
A tutti i partecipanti verrà fornito un Kit del potatore. I partecipanti hanno l’obbligo di gareggiare indossando i DPI di sicurezza: occhiali e guanti (sono consentiti gli occhiali da vista in alternativa a quelli protettivi).

CAMPO DI GARA
Articolo 4
Il vigneto è un Cordone speronato potato con il Metodo Simonit&Sirch, varietà Sangiovese, con la presenza di piante originali e rimpiazzi, di età eterogenee, che necessitano una potatura differenziata.

QUALIFICHE GARA INDIVIDUALE
Articolo 5
Verranno assegnati blocchi di 20 (venti) piante di vite consecutive nello stesso filare (Cordone speronato): i concorrenti dovranno potare 20 (venti) piante in 30 (trenta) minuti secondo le consegne fornite nel brief pre-gara.

Al segnale che indica la fine della Gara Individuale, i concorrenti dovranno immediatamente lasciare il campo gara. È consentito esclusivamente l’uso di forbici manuali (le forbici elettriche non sono permesse).

Articolo 6
La Classifica delle qualifiche della Gara Singola si basa sulla valutazione della tecnica di taglio.

La valutazione della qualità del taglio sarà annotata da un gruppo di 3 giurati sulla base dei seguenti parametri di giudizio: scelta del futuro sperone, porzione legno di rispetto, taglio a corona e taglio a raso, carico di gemme per sperone adeguato al vigore, formazione piante giovani, pulizia generale della pianta.

Ogni errore sarà valutato -1 punto, ogni pianta saltata -10 punti. Oltre i 25 punti di errore il concorrente non sarà classificato.

FINALI GARA INDIVIDUALE
Articolo 7
Al termine delle qualifiche verrà stilata la classifica dei primi 20 concorrenti: accederanno alla Finale della Gara Individuale solo i primi 10 classificati.

Articolo 8
Verranno assegnati blocchi di 15 (quindici) piante di vite consecutive nello steso filare (Cordone speronato).

I concorrenti dovranno potare 15 (quindici) piante in 15 (quindici) minuti secondo le consegne fornite nel brief pre-gara.

Al segnale che indica la fine della Gara Individuale, i concorrenti dovranno immediatamente lasciare il campo gara.

È consentito esclusivamente l’uso di forbici manuali (le forbici elettriche non sono permesse).

Articolo 9
La Classifica delle finali della Gara Singola si basa sulla somma delle valutazioni della tecnica di taglio e della velocità di esecuzione.

La valutazione della qualità del taglio sarà annotata da un gruppo di 3 giurati sulla base dei seguenti parametri di giudizio: scelta del futuro sperone, porzione legno di rispetto, taglio a corona e taglio a raso, carico di gemme per sperone adeguato al vigore, formazione piante giovani, pulizia generale della pianta. Ogni errore sarà valutato -1 punto, ogni pianta saltata -10 punti.

Articolo 10
Alla chiusura di tutte le competizioni verranno premiati i primi 3 classificati delle finali della Gara Individuale. Ai concorrenti assenti alla cerimonia di premiazione non sarà assegnato il premio, tranne nei casi di forza maggiore.

I concorrenti premiati hanno l’obbligo di indossare la canotta di gara sul podio.

GARA A SQUADRE
Articolo 11
La Gara a Squadre è una staffetta: i concorrenti dovranno affrontare uno alla volta il blocco assegnato.

Verranno assegnati ad ogni squadra blocchi di 30 (trenta) piante di vite consecutive nello stesso filare (Cordone speronato) da potare in 30 (trenta) minuti totali.

A turno, ciascun membro della squadra dovrà potare secondo le consegne fornite nel brief pregara 10 (dieci) piante, avendo a disposizione un tempo massimo di 10 (dieci) minuti: solo al termine delle 10 piante, o scaduti i 10 minuti a disposizione, potrà passare la forbice al compagno di squadra successivo, che solo in quel momento potrà cominciare a potare.

Al segnale che indica la fine della Gara a Squadre, i concorrenti dovranno immediatamente lasciare il campo gara.

È consentito esclusivamente l’uso di forbici manuali (le forbici elettriche non sono permesse).

Articolo 12
La Classifica della Gara a Squadre si basa sulla somma delle valutazioni della tecnica di taglio e della velocità di esecuzione.

La valutazione della qualità del taglio sarà annotata da un gruppo di 3 giurati sulla base dei seguenti parametri di giudizio: scelta del futuro sperone, porzione legno di rispetto, taglio a corona e taglio a raso, carico di gemme per sperone adeguato al vigore, formazione piante giovani, pulizia generale della pianta. Ogni errore sarà valutato -1 punto, ogni pianta saltata -10 punti.

Articolo 13
Alla chiusura di tutte le competizioni verranno premiate le prime 3 squadre classificate delle finali della Gara a Squadre. Ai concorrenti assenti alla cerimonia di premiazione non sarà assegnato il premio, tranne nei casi di forza maggiore.

I concorrenti premiati hanno l’obbligo di indossare la canotta di gara sul podio.

Articolo 14
L’uso dei telefoni cellulari è vietato ai concorrenti durante la gara.

Articolo 15
Gli spettatori potranno assistere alla gara e tifare in percorsi definiti tra i filari di competizione.

Articolo 16
Nessun spettatore e nessun concorrente sarà ammesso all’interno del campo di gara durante le deliberazioni della giuria.

Articolo 17
La giuria è nominata dagli organizzatori del Festival del potatore della vite.

Articolo 18
L’organizzatore del Festival del Potatore della vite si riserva il diritto di modificare questo regolamento in qualsiasi momento e di informare i concorrenti.

Articolo 19
Il fatto di registrarsi e partecipare significa che i concorrenti accettano le decisioni della giuria, questo Regolamento e si impegnano a seguirlo.

Articolo 20
Il mancato rispetto di queste regole, nel suo insieme, comporterà l’eliminazione del concorrente.

Articolo 21
L’organizzatore del Festival del Potatore della vite non sarà responsabile per incidenti, oggetti e vestiti rubati, persi o danneggiati.

Articolo 22
Tutti i concorrenti che causano disturbi o lesioni durante l’intera durata dell’evento saranno esclusi dalle competizioni.

Articolo 23
Tutti i concorrenti e gli organizzatori del Concorso concordano sul fatto che le foto su cui appaiono possono essere utilizzate dall’organizzatore del Festival del Potatore della vite e possono essere pubblicate sulla stampa o su Internet. In caso contrario, devono segnalarlo prima dell’inizio dei test.

Scarica Regolamento (F.to PDF)
Questo sito utilizza i cookie and e sevizi di terze parti. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo. Leggi di più Ok